Old Sweet Europe,  Sofia

Sofia, cosa vedere in 48 ore

Cosa vedere in 48 ore a Sofia

Cattedrale di Aleksander Nevski

Cattedrale di Aleksander Nevski
Cattedrale di Aleksander Nevski

Su tutte le guide e immagini di Sofia appare questa cattedrale, è certamente la principale attrazione della città, dato la maestosità e lo stile neobizantino delle cupole dorate.
Fu progettata dall’architetto russo A. N. Pomerantsev e costruita in memoria dei 200.000 soldati russi caduti per l’indipendenza bulgara, è stata chiamata così in onore di un principe e guerriero russo.

 

 

 

La chiesa è aperta a tutti anche durante le funzioni, la cripta di Aleksander Nevski all’interno è a pagamento.
pl Aleksander Nevski
Stazione metro Sofia University St. Kliment Ohridski

 

 

Galleria d’Arte Nazionale

Galleria d'Arte Nazionale
Galleria d’Arte Nazionale

 

Giardini della Galleria d'Arte Nazionale
Giardini della Galleria d’Arte Nazionale

Le Gallerie d’Arte Nazionali sono un ottimo punto di partenza per approfondire, oltre all’arte, la storia di un popolo. Le più grandi testimonianze le troviamo spesso dipinte e oggi possiamo guardare la storia con gli occhi dei pittori.
Il palazzo è stato costruito dopo la proclamazione dell’indipendenza della Bulgaria, da ufficio amministrativo turco nel corso degli anni fu trasformato da architetti e decoratori chiamati da Austria e Francia. Il palazzo ha un’aria un po’ parigina, con il suo tetto stile Hausmann e il magnifico giardino laterale.

 

 

Al suo interno troverete la collezione di arte bulgara più importante del paese, tra gli artisti Vladimir Dimitrov.
Pl Knyaz Aleksandar 1Stazione metro Serdika

 

 

 

Casa del Partito

Situato in pieno centro, ci passerete davanti parecchie volte. Si tratta del vecchio quartier generale del partito comunista bulgaro, oggi adibito a ospitare uffici governativi. Fu costruito nel 1953, ed è visitabile solo dall’esterno. Curioso sapere che sulla cima dell’edificio c’era una grande stella rossa che adesso è esposta al Museo d’Arte Socialista.
pl Nezavisimost
Stazione metro Serdika

 

 

Museo di Arte Socialista

In ogni città dell’ex Unione Sovietica, esiste un luogo dove vengono conservati tutti i Lenin, i Marx, le stelle e tutto quello che nell’epoca contemporanea può risultare “esagerato”. Non aspettatevi il Memento Park di Budapest o il Gorkij Park di Mosca, ma un’esposizione sicuramente ridimensionata.

 

La stella una volta issata sulla Casa del Partito

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Potete finire la visita con una mostra di pittura nell’edificio adiacente.
Stazione metro G.M.Dimitrov, una volta usciti prendete Bl Tsankov e girate a destra arrivati al centro commerciale in Uliza Stanchev, cercate l’edificio con una stella rossa nel giardino.
Ul Lachezar Stanchev 7

 

 

Monumento all’Armata Rossa


Imponente monumento tipico del realismo socialista costruito nel 1954, in centro troviamo un soldato dell’armata rossa circondato da altri gruppi scultorei rappresentanti soldati e membri del proletariato.

 

 

 

 

 

 

 

 

Questo monumento si trova all’ingresso di un bellissimo parco il Borisova Gradina
Stazione metro Sofia University St. Kliment Ohridski, appena usciti troverete il monumento e il parco.

 

 

Sinagoga di Sofia


I colori di questa sinagoga mi hanno lasciata senza parole. Le cupole scure, in contrapposizione con la struttura a righe bianca e rosso mattone, penso la differenzino dalle altre sinagoghe in stile moresco che ho visitato fino ad ora.
All’interno c’è un candelabro di ottone di 2250 kg ed è la cattedrale sefardita più grande d’Europa.
Dalle finestre del vicino mercato coperto si ha una visuale completa.
Ul Ekzarh Yosif 16
Stazione metro Serdika

 

Statua di Santa Sofia


Ogni volta che passerete per il centro, noterete certamente questa statua.
La statua di santa Sofia assomiglia più a un’ammaliatrice d’Egitto che a una santa, sia per le forme pronunciate sia per il colore nero e oro.
Si trova su un alto pilastro per un totale di 24 metri d’altezza e ha preso il posto di una vecchia statua di Lenin.
È stata realizzata da uno scultore locale George Chapkanov ed eretta nel 2000.
Il gufo alla sua sinistra è un simbolo di saggezza (Sofia in greco significa appunto saggezza) e l’alloro alla sua destra che, come sappiamo, simboleggia il successo e la reputazione.

 

Sofia, una fuga in Bulgaria

Non solo carne, mangiare a Sofia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *