Seoul, Corea Del Sud
Corea del Sud,  Orient Express,  Seoul

Namsan Tower, Seoul dall’alto un panorama mozzafiato.

 

A Seoul è impossibile non fare tardi la sera, con i suoi locali, le vie piene di vita e il soju.  Complice anche il fuso orario, le nottate in questa splendida città si sono fatte sentire e molto spesso ci siamo trovati ad avere bisogno di un’ora di sonno nel pomeriggio.
Dopo esserci riposati, decidiamo di andare alla Namsan Tower per goderci il tardo pomeriggio a 245 metri di altezza (dal livello del mare, la torre è alta 236metri).
Fu istituita come torre di trasmissione per inviare segnali TV e radio nel 1969 e fu una delle prime attrazioni turistiche moderne.

La Namsan Tower vista dal tempio di Inwangsan

Una volta usciti dalla metro si prende la funivia che raggiunge l’ingresso della torre che è posta su una delle tante alture che circondano la città, non è la prima volta che saliamo in altezza per visitare un punto d’interesse, Seoul infatti è abbracciata da colline e montagne, lo si può vedere bene una volta saliti a 245 metri.
Durante le mie ricerche avevo letto di lunghe code ed ero un po’ scocciata perché, come tutti, odio le code e demordo abbastanza in fretta, ma fortunatamente abbiamo aspettato sì e no dieci minuti.
Il panorama è bellissimo, da questa altezza Seoul esprime tutte le sue peculiarità, è inconfondibile da qualsiasi altra città, per il verde che la circonda e per i gruppi di palazzi bianchi agglomerati che da questa altezza mi sono sembrati piccoli circuiti elettronici appartenenti a un grande gioco di incastri.

Scendendo a piedi verso la città

 

Assicuratevi di programmare questa visita in una giornata serena per non farvi rovinare il panorama da pioggia e foschia.
Sulle grandi vetrate, attraverso le quali ammirare il panorama, ci sono informazioni relative ai km di distanza tra qui e le varie città del mondo, da Roma eravamo distanti ben 9081 km!
Una volta finita la visita, vi consiglio di scendere a piedi, il percorso in mezzo al verde, facilitato dal sentiero in legno, è splendido e testimonia ancora una volta come sia importante per i popoli d’oriente la vita all’aria aperta, qui a Seoul, (come ho riscontrato anche in Cina e Giappone) i parchi e le attrezzature sportive non mancano, la popolazione è attiva, compresi gli anziani che si recano al parco a fare ginnastica alle prime ore del mattino.

Il panorama scendendo verso la città


Il costo del biglietto è di 10.000 won ed è aperta tutti i giorni dalle 10.00 alle 23.00 (il sabato fino alle 24.00).
Stazione di Myeong-dong (Linea 4 uscita 3). Camminate per circa quindici minuti seguendo la strada sul lato destro del Pacific Hotel. L’imbarco della funivia sarà visibile.

 

Seoul; il cibo e i mercati! Namgaemun e Gwangjang Market.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *