Mosca,  Orient Express,  Russia

Mosca, una passeggiata fino al Gorkij Park

Una passeggiata a piedi al Gorkij Park, passando per la Cattedrale di Cristo Salvatore e la statua di Pietro il Grande, per finire con un aperitivo all’Ottobre Rosso.

 

Oggi vi consiglio un giro molto piacevole da fare a piedi, se come me, soggiornate in zona Smolenskaya, in 40 minuti sarete al Gorkij Park. Prendete via Arbat (attenziona non Nuova Arbat) e godetevi questa via pedonale piena di negozi di souvenir, caffetterie e ristoranti. Una volta arrivati alla fine dirigetivi a sud in Boulevard Gogolevsky  e seguite questo viale alberato fino a trovarvi davanti l’imponente cattedrale di Cristo il Salvatore.

Cattedrale di Cristo Salvatore 

Cattedrale del Cristo Salvatore
Cattedrale del Cristo Salvatore

Questa cattedrale fu costruita come monumento al coraggio del popolo russo, contro l’invasione napoleonica nel 1812, nonostante fosse inconsueto costruire una “cattedrale monumento”, l’idea venne appoggiata da tutta la società russa. Eretta quindi non solo in segno di gratitudine a Dio ma anche per mantenere eterno il ricordo dei morti in battaglia. Ci vollero 44 anni per portare a termine la cattedrale (fu consacrata nel 1883) e, ancora oggi, è considerata la chiesa principale di tutta la Russia perché qui le funzioni sono svolte dal patriarca (il primo dei vescovi della chiesa ortodossa). Inoltre è la chiesa più alta del mondo, ben 104 metri e ha una capienza di 10 mila persone. Un po deludente apprendere che quella che vediamo oggi è stata completamente ricostruita nel 1995! Quella originale infatti fu completamente smantellata da Stalin nel 1931.

Cattedrale del Cristo Salvatore
Cattedrale del Cristo Salvatore

Posso dire che le fotografie non rendono minimamente l’imponenza di questa cattedrale che, con i suoi colori bianco e oro risalta particolarmente tra gli altri edifici grigi e color mattone che la circondano.

Cattedrale del Cristo Salvatore
Cattedrale del Cristo Salvatore

 

  • Ulitsa Volkhonka, 15
  • Metro Kropotkinskaya
  • 10.00 – 17.00, tranne il luned’ 13.00 – 17.00

 

Una volta terminata la visita alla cattedrale, proseguite sul Ponte del Patriarca, da qui potrete scattare delle bellissime foto del Cremlino oltre a bellissimi scorci panoramici sulla città come potete vedere nell’immagine di copertina.

 

Statua di Pietro Il Grande

Statua di Pietro il Grande
Statua di Pietro il Grande

Già sul ponte sarà impossibile non notare l’enorme statua kitsch dedicata a Pietro il Grande, le manie di grandezza in Russia non mancano mai. In piedi sulla sua imbarcazione, con gli occhi sgranati attende i navigatori sulla Moscova dai suoi 94 metri. La statua si trova su una piccola penisola raggiungibile da un ponte, anche se la sua angolazione migliore per una foto è dal Vicino Gorkij Park.

  • Metro Polyanka
  • Krymskaya Naberezhnaya
  • aperta 24h

 

Gorkij Park

Gorkiy Park
Gorkiy Park

Questo parco penso sia il più famoso di Mosca, ci vogliono una trentina di minuti per attraversarlo tutto a piedi ma vi occorrerà più tempo perché all’interno ci sono molti punti di interesse sui quali soffermarsi. Arrivando dalla statua di Pietro il Grande, accediamo alla parte nord del parco, a mio parere la migliore, dove si trova un museo a cielo aperto di sculture dell’epoca sovietica, busti di grandi personaggi politici e non, da Lenin a Gandhi, e  sculture dedicate alle vittime del regime sovietico. Più a sud troviamo musei e gallerie d’arte (tra cui il Garage che ne parleremo nel prossimo articolo dedicato all’arte contemporanea a Mosca)

Le sculture al Gorkij Park
Le sculture al Gorkij Park
Busto di Gandhi
Busto di Gandhi

 

 

 

 

 

 

 

Una delle opere in memoria alle vittime del regime sovietico
Una delle opere in memoria alle vittime del regime sovietico
Uno scorcio del Gorkij Park
Uno scorcio del Gorkij Park

 

  • Krimsky Val (ingresso centrale)
  • Metro Oktyabr’skaya
  • 11.00 – 23.00

 

Ottobre  Rosso

Il complesso dell'Ottobre Rosso e la statua di Pietro il Grande
Il complesso dell’Ottobre Rosso e la statua di Pietro il Grande

Dal Gorkij park potrete scorgere dall’altra parte del fiume un grande edificio di mattoni rossi. Questo complesso, prima fabbrica di cioccolato, ora ospita discoteche, bar, ristoranti, negozi e gallerie. Non è il primo complesso industriale ristrutturato e adibito a svago che troviamo in città, sembra che negli ultimi anni i giovani abbiano preso in mano le industrie abbandonate e reso questi spazi  molto di moda. A questo punto vi consigli di tornare indietro rifare il ponte e farvi un giro in questo complesso per bere o mangiare qualcosa c’è l’imbarazzo della scelta, tra locali sui tetti,  pub informali e lounge bar con buttafuori e dress code.

Il complesso dell'Ottobre Rosso, dettaglio.
Il complesso dell’Ottobre Rosso, dettaglio.
  • Bolotnaya Naberezhnaya
  • Metro Polyanka (20 minuti a piedi)  metro Kropotkinskaya (15 minuti a piedi)
  • orari di apertura differenti in base al locale
Il complesso dell'Ottobre Rosso, dettaglio.
Il complesso dell’Ottobre Rosso, dettaglio.

 

 

Mosca, design e arte contemporanea

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *