Mosca,  Russia

Russia: tra Mosca e la Siberia per una luna di miele alternativa.

Da Mosca all’isola Olkhon, due settimane in Russia. Voli e visto

Ho festeggiato il mio ventottesimo compleanno a San Pietroburgo. La città fece innamorare sia me sia il mio compagno di viaggio, futuro marito, che decidemmo di tornare in Russia per il nostro viaggio di nozze.
I romanzi di Fëdor Dostoevskij, furono il primo passo per amare la Russia, la decadenza, il romanticismo, gli edifici sfarzosi che si mischiano ai palazzi austeri dell’epoca sovietica hanno fatto il resto. Nonostante la Russia sia profondamente mutata negli anni, nei suoi vicoli e palazzi vivono e respirano i romanzi dello scrittore russo.

Mosca

russia 2

Mi spezza il cuore sapere che questi luoghi siano governati da un uomo tanto sgradevole, omofobo e razzista. Sì. Perché a Mosca baciare una persona del tuo stesso sesso può portarti in carcere e episodi di razzismo non sono rari. A distanza di sette anni dalla mia prima visita in Russia, ho trovato a Mosca un po’ di speranza, non pensavo di trovare una città così viva e soprattutto cosi giovane, spero che proprio i giovani salvino la loro splendida nazione da una mentalità politica da medioevo.

La Siberia è una di quelle zone del mondo che mi ha sempre affascinato, la Russia è talmente estesa da occupare il mappamondo sia in oriente sia in occidente. Io sono stata nella Siberia meridionale, dove i suoi abitanti cambiano i tratti somatici e la cucina risente di questa posizione accanto alla Mongolia e la Cina.
La prima idea era di intraprendere la transiberiana, idea abbandonata dopo diverse ricerche, avendo solo due settimane di viaggio, non mi entusiasmava passarne una in treno, un’altra possibilità era barare e prendere l’aereo per visitare Irkutsk e l’isola di Olkhon.

siberia

Aerei

Mosca è collegata in modo strano dall’Italia, in alcuni periodi si riesce a trovare un volo diretto, ma più spesso troviamo voli che prevedono un cambio e in orari non comodissimi.
Ho volato con la Air Baltic con scalo a Riga. Attenzione! Anche se questa è una compagnia di bandiera, i bagagli da stiva non sono compresi e non offrono pasti a bordo (per noi, avendo un solo bagaglio da stiva in due, era comunque più economico di altre soluzioni) in questo caso ricordatevi di pagare il bagaglio da stiva online quando effettuate il ceck in, perché in aeroporto pagherete il doppio. A Riga, il gate d’imbarco verso la Russia è dietro un’inconsueta piccola porticina di legno che nasconde una fila di body scanner.

Il secondo volo l’ho preso con la Siberian Airlines, da Mosca a Irkutsk per 6 ore di viaggio; volo notturno all’andata e diurno al ritorno. Il viaggio è stato abbastanza confortevole nonostante la mancanza di sistemi di intrattenimento, nessuna possibilità di vedere un film, ma i pasti e l’imbarco del bagaglio da stiva sono compresi. Sulla Siberian Airlines è bandito l’alcol (forse per evitare festini ad alta quota?), e si parla russo.Punto. (o almeno sui nostri voli).

Hotel

Durante la stesura di ogni articolo parlerò più dettagliatamente degli alberghi in cui ho soggiornato, per risparmiare ho acquistato due pacchetti Expedia, uno dentro l’altro proprio come una matriosca:
-Volo Milano-Mosca con ultime 5 notti a Mosca.

-Volo Mosca-Irkutsk con le prime notti in questa capitale siberiana.

Gli altri hotel gli ho prenotati su booking.

Dove dormire a Mosca A Mosca ho soggiornato in due hotel diversi; il primo, stando nella capitale neppure 24 ore, l’ho scelto in pieno centro sul viale Tverskaya, in modo da visitare a piedi tutti i siti di maggiore interesse e riprendere facilmente i mezzi per tornare in aeroporto per la partenza serale verso la Siberia. Il secondo, al rientro da Irkutsk, l’ho preso subito fuori dalla fermata metro Smolenskaya, siamo stati benissimo al Mercure Arbat. Questa zona si è rivelata un ottima scelta, di giorno è ben collegata con tutta la città e la sera offre molti locali e ristoranti, ed è vicina alla famosa via Arbat, una via piena di  negozi e ristoranti. Se dovessi tornare a Mosca soggiornerei nuovamente in questa zona.

Visto

Questa è la parte più noiosa. Ci sono molte agenzie che si occupano di procurarvi il visto per la Russia, vi consiglio di affidarvi a loro, la prima volta me ne sono occupata personalmente ma il risparmio è stato minimo e il tempo da dedicarvi troppo.
Un visto per la Russia per 14 giorni ha un prezzo di 145 euro, compresa l’assicurazione sanitaria che è obbligatoria.

Il visto per la Russia va chiesto con largo anticipo (servono 10-15 giorni lavorativi ma lo chiederei almeno un mese prima) e dopo aver compiuto le prenotazioni, perché vi sarà chiesto dove alloggerete. Se alloggiate in hotel, sarà la struttura a occuparsi della registrazione del vostro visto (solitamente è gratuita, mentre a volte i piccoli ostelli chiedono il pagamento di circa 150 rubli), se invece alloggiate in appartamento il compito spetta al proprietario dell’appartamento, se alloggiate da amici o parenti sarà loro premura registrarlo.

La registrazione non è obbligatoria per soggiorni inferiori ai 7 giorni, escluso eventi particolari, come i mondiali di calcio (registrazione entro un giorno. poi diventati 3).

Cosa occorre per il visto:
-passaporto con almeno ancora 6 mesi di validità, integro e non usurato
-modulo per la richiesta d incarico e modulo per la richiesta d’ingresso (online sul sito del consolato)
– 2 fotografie a colori formato 3cm x 4cm con sfondo bianco
Attenzione! Per richiedere un visto presso l’ambasciata di Milano per periodi superiori alle 2 settimane bisogna aver già pagato tutti gli alberghi, le prenotazioni non bastano, altrimenti bisogna rivolgersi all’ambasciata di Roma.

Modulo per l’ufficio immigrazione:

Al vostro arrivo a Mosca, solitamente già sull’aereo, vi verrà consegnato il modulo per l’ufficio immigrazione. Dovrete compilare tutte e due le parti; una la consegnerete al controllo passaporti mentre l’altra la terrete con voi per tutta la durata del viaggio. Non perdetela perché dovrete lasciarla alla partenza. Se siete italiani non compilate la sezione отчество (patronimico, usato solo in Russia).

Dopo aver pensato a tutta la documentazione, potete rilassarvi e godervi il viaggio, il mio ha incluso 4 voli, 4 aeroporti, 2 fusi orari, 10 ore di pullman, 5 alberghi, 297,483 passi e 4 litri di vodka (no scherzo, non ho idea di quanto sia stata.)

Mosca – La Piazza Rossa, cosa vedere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *